La follia di Oreste. Psicopatologia di un personaggio del mito.pdf

La follia di Oreste. Psicopatologia di un personaggio del mito PDF

Primo Lorenzi

La figura Oreste, il figlio di Agamennone e Clitemnestra, costituisce da quasi tremila anni una fonte inesauribile di suggestioni mitologiche e letterarie che hanno portato a delineare una speciale caratterologia del personaggio. Il suo impatto nellimmaginario collettivo, anche in epoche così diverse, è indice di come nelle trame del mito debbano essere confluite molte tematiche di alto impatto antropologico. Dei nuclei di senso legati a importanti snodi dellesistenza umana. Li possiamo indicare come legati al problema dellaffrancamento da legami familiari particolarmente torpidi, al tema della ineluttabilità della vendetta, alla dialettica fra la colpa e la vergogna, della espiazione e del riscatto, allo status di bandito e fuggiasco, a quello di esule e ai meccanismi di espulsione e affrancamento da parte di un particolare nucleo sociale. Questo mantenendo un vertice antropologico. Cè poi un interesse più psicologico, più clinico. Legato allimmaginario collettivo sulla follia, ai suoi meccanismi causali, alle sue modalità espressive, ai mezzi di cura, ai legami con lambiente, ai problemi delletichettamento, al rapporto fra determinismi individuali e familiari.

La psicopatologia; Il metodo; le associazioni libere; l\'interpretazione dei sogni; il transfert; rapporto sogno-vita da svegli; stimoli e fonti dei sogni; percvhè i sogni … 1 PROGETTO DI RICERCA DOTTORALE Indirizzo - Modelli di formazione: analisi teorica e comparazione Candidata: Maria Sammarro I CLASSICI COME STRUMENTO PEDAGOGICO 1. IPOTESI PRELIMINARE DI RICERCA Un classico è un libro che non ha mai finito di dire quel che ha da dire.

7.24 MB Dimensione del file
8865312440 ISBN
Gratis PREZZO
La follia di Oreste. Psicopatologia di un personaggio del mito.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.chazelles.com.au o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Dalla follia raccontata da personaggi della drammaturgia (Oreste, Re Lear, Amleto, Enrico IV) alla follia vissuta da attori coinvolti in un destino di alienazione e di vera e propria condizione psichiatrica, Artaud per tutti (senza dimenticare uomini di teatro come Tasso o Strindberg), si è andato alimentando quasi un luogo comune che vede il teatro come la patria della follia e l’attore La follia di Oreste. Psicopatologia di un personaggio del mito; La coerenza nel lavoro con i gruppi; Tre saggi sulla teoria sessuale; Psicologia dell'orientamento in adolescenza. Teoria, metodi e strumenti; Le difficoltà e i disturbi del linguaggio attraverso le lenti del'ICF; Grafologia e sessualità.

avatar
Mattio Mazio

18 mar 2015 ... La follia di Oreste. Psicopatologia di un personaggio del mito è un libro di Primo Lorenzi pubblicato da Alpes Italia nella collana Minima-Psy: ...

avatar
Noels Schulzzi

Egeo, re di Atene, le concederà asilo nella propria città. L'idea che un eroe del mito possa agire prendendo una libera decisione, che Medea faccia ciò che la sua ...

avatar
Jason Statham

di Diego Pignatelli Spinazzola indice articoli . Il mito come fondamento psichico dell'anima inconscia . C. G. Jung aveva compreso che l’anima si fonda sul mito e non solo sulla religione.E’ l’uomo che fa venire in essere il divino dentro e con attraverso il Sé inteso come centralità psichica e sintesi potenziale dell’inconscio. Quest’attraversamento dell’anima nel mito è di Nell'Oreste di Vittorio Alfieri (1781) torna il motivo del matricidio per errore: nella follia dell'uccisione il figlio non si accorge di trucidare anche la madre. La figura della sorella è consona a questa impostazione, perché concepita con un forte dissidio interiore tra la tradizionale rabbia e la pietà di figlia.

avatar
Jessica Kolhmann

Rimaniamo per ora alla nostra conclusione che la psicopatologia non è l'astratta teoria della natura umana malata - questo sarebbe il suo mito irreale - ma è l'asse di senso umano della conoscenza clinico-empirica degli uomini pazzi. Questa è la realtà del suo mito: il mito di una donazione di senso alla realtà imprendibile della follia. di Diego Pignatelli Spinazzola indice articoli . Il mito come fondamento psichico dell'anima inconscia . C. G. Jung aveva compreso che l’anima si fonda sul mito e non solo sulla religione.E’ l’uomo che fa venire in essere il divino dentro e con attraverso il Sé inteso come centralità psichica e sintesi potenziale dell’inconscio. Quest’attraversamento dell’anima nel mito è di