L universo in raggi X. La ricerca del fuoco cosmico dai buchi neri allo spazio interplanetario.pdf

L universo in raggi X. La ricerca del fuoco cosmico dai buchi neri allo spazio interplanetario PDF

Riccardo Giacconi, Wallace Tucker

Sfortunatamente, oggi, domenica, 26 agosto 2020, la descrizione del libro L universo in raggi X. La ricerca del fuoco cosmico dai buchi neri allo spazio interplanetario non è disponibile su sito web. Ci scusiamo.

“Non posso credere che Dio giochi a dadi! Non basta essere pacifisti, bisogna essere pacifisti militanti. L’unica razza che conosco è quella umana” (Albert Einstein). Tempus fugit. Il passato, il presente e il futuro non sono predeterminati, sono delle variabili, come insegna da 30 anni Doc Brown, il buon vecchio scienziato di “Back to the future”. Non vi sono prove a favore della presenza di minibuchi neri primordiali ma se questi esistessero è molto probabile che oggi il loro numero possa essere assai maggiore di quello dei buchi neri di dimensioni stellari (è noto infatti che fra ogni classe di corpi celesti le varietà minori sono più numerose di quelle maggiori). È bene dire subito che non tutti gli astronomi sono d’accordo

4.56 MB Dimensione del file
8804274786 ISBN
L universo in raggi X. La ricerca del fuoco cosmico dai buchi neri allo spazio interplanetario.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.chazelles.com.au o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Stacchiamoci ora dal pianeta Terra per veleggiare verso lo spazio infinito, penetrando i misteri della geografia astronomica.Ecco una foto del telescopio riflettore un tempo montato nell'osservatorio di Brera, ed oggi visibile nel Museo Nazionale della Scienza e della Tecnica di Milano.La foto è stata scattata dalla mia allieva Laura Nerito il 26/02/2005. Studiando i Raggi Cosmici (RC) i fisici cominciarono ad avere accesso a particelle dotate di energie straordinarie e hanno potuto investigare le proprietà dell'ambiente terrestre ed interplanetario, avere informazioni sullo spazio oltre il sistema solare e la nostra Galassia, scoprire i diversi tipi di particelle elementari che popolano il nostro Universo e i loro modi d'interazione.

avatar
Mattio Mazio

L' universo in raggi X. La ricerca del fuoco cosmico dai buchi neri allo spazio interplanetario di Riccardo Giacconi , Wallace Tucker - Mondadori - 1985 € 15.49 La Luna ha una faccia nascosta, e difficile da studiare. Ma alle lacune che abbiamo sta ponendo egregiamente rimedio la missione cinese Chang’e 4, con il suo rover Yutu 2 (nome significa “Coniglio di giada” e ricorda il mitologico coniglio che nelle tradizioni orientali abiterebbe sulla Luna), che, in uno studio recentemente pubblicato su Science Advances, ha permesso di determinare la

avatar
Noels Schulzzi

(Una versione più concisa di questo articolo sarà pubblicata sul numero di luglio della rivista “Incontri”) Ha suscitato un notevole interesse ed è stata riportata su ogni tipo di media la scoperta annunciata l’11 febbraio scorso della rivelazione diretta, per la prima volta, delle onde gravitazionali. La scoperta, che corona una lunga ed infaticabile …

avatar
Jason Statham

Amor mi mosse. Letteratura italiana. L'instaurazione del canone. I nuovi classici. Dalle origini all'età comunale. Per le Scuole superiori. Con e-book. Con espansion vol.2 PDF

avatar
Jessica Kolhmann

Recentemente, un team di ricercatori ha trovato le prove nei dati a raggi X della presenza di due buchi neri di medie dimensioni nella galassia M82 che si trova a 12 milioni di anni luce dalla Terra. "Questa è la prima volta che vengono trovate le prove dell'esistenza di due buchi neri in un'unica galassia" , ha detto Feng Hua dell'Università Tsinghua in Cina.